[Logo] Riduciamo i rifiuti - Piano di Azione di Riduzione dei Rifiuti
  [Search] Ricerca   [Recent Topics] Argomenti Recenti   [Hottest Topics] Hottest Topics   [Members]  Lista dei membri   [Groups] Indietro alla home page 
[Register] Registrati / 
[Login] Login 
[Logo]
Devoluzione dell'invenduto  XML
Indice dei Forum » Tavolo regionale per la riduzione e la prevenzione dei rifiuti
Autore Messaggio
MarcelloPelizzari



Registrato: 13/12/2011 16:15:55
Messaggi: 6
Offline

Un'idea che fa bene anche agli altri

I Supermercati che aderiscono all'iniziativa cedono gratuitamente i prodotti invenduti alle organizzazioni solidali, affinché li distribuiscano alle mense sociali e alle persone bisognose.

This message was edited 1 time. Last update was at 15/12/2011 17:20:47

MARILENA.RALLO



Registrato: 14/12/2011 09:48:38
Messaggi: 5
Offline

Il recupero del cibo invenduto a favore di onlus locali è il secondo dei primi sei progetti approvati dalla Regione Lombardia per la prima parte del PARR (Piano di Azione per la Riduzione dei Rifiuti).
Oltre a contribuire alla diminuzione del quantitativo dei rifiuti, il progetto persegue un fine sociale molto importante: consegnare gratuitamente prodotti alimentari invenduti a organizzazioni di solidarietà, che provvederanno a ri-distribuirli a chi ne ha più bisogno, in sintonia con quanto previsto dalla cosiddetta legge “Del Buon Samaritano” (n. 155/2003 e Dlg 4 dic. 1997, n. 460).
I supermercati che aderiscono all’iniziativa sono Simply-SMA (Gruppo Auchan) e COOP Lombardia, rispettivamente con sette e due punti vendita. In particolare COOP ha avviato già da novembre 2009 questa azione donando il cibo ad alcune organizzazioni di Brescia. Simply-SMA ha invece sottoscritto un accordo con la cooperativa CAUTO per il recupero dei cibi attraverso la dispensa sociale.
Per quanti riguarda una prima analisi quantitativa, ad oggi disponiamo dei seguenti dati:
• la quota di alimenti non commercializzabili, ma ancora edibili, devoluti da Simply-SMA a CAUTO su quattro punti vendita (Tirandi, S. Polo, S. Bartolomeo e Margherita d’Este), pari a 5717 mq, da gennaio a marzo 2010, è di 17.804 kg. Questo si traduce in circa 3,1 kg a trimestre a mq e, se proiettato su un anno, determina che ciascun mq commerciale produce 12,4 kg di eccedenze/anno sottratte all’incenerimento;
• i due punti vendita COOP nei primi 5 mesi del 2010 hanno prodotto per ogni mq commerciale una media annua di 6,24 kg di alimenti invenduti utilmente intercettati, pari a 13.866 kg nei 5 mesi considerati.
 
Indice dei Forum » Tavolo regionale per la riduzione e la prevenzione dei rifiuti
Vai a:   
Powered by e-utile